CAMERA DA MUSICA: MARCO ARIANO, DEGLI INSETTI

CAMERA DA MUSICASettimo evento del progetto “Camera da musica”, appuntamenti concertistici dedicati alla ricerca musicale. * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Domenica 25 maggio 2014 ore 19.oo

DEGLI INSETTI
Entomofonie immaginali
electroacusticpercussions solo + video Marco Ariano

DEGLINSETTIGli insetti come (nostra) alterità estrema, assoluta – il mostruoso, l’alieno – e la (mia) sim-patia per la loro gestualità, per i meravigliosi discronismi dei loro movimenti (individuali e collettivi). Gli insetti come vie di fuga immaginali (il divenire-insetti), strategie di dischiusura identitaria (il fuori), esposizione all’altro per diventare altro (l’im-possibile).  Registrazione dei movimenti, delle dinamiche, delle interazioni – quadri semoventi – nero su bianco (immagini realizzate insieme a Pietro D’Agostino). In consonanza con l’ ”essere tagliati all’interno” proprio degli insetti, ho (s)composto partizioni vibratili e mutanti. Una “scena” (non un “testo”) caratterizzata dalla reciproca cattura/possessione di suoni e immagini. Quindi, scritture musicali che scaturiscono dalla risonanza e dal con-tatto improvvisativo, “scritture animali” fatte di mobili persistenze, interferenze, distorsioni, folli poliritmie.

marco_arianoMarco Ariano batterista/percussionista tra i più originali della scena contemporanea. Sperimenta scritture poetico-scenico-sonore ed elabora dispositivi/strategie di produzione musicale. Ha collaborato con musicisti dell’area sperimentale e di confine come Mike Mainieri, Tom Harrell, Michel Godard, Vincent Courtois, Alvin Curran, Antonello Neri, Jamilia Jazilbekova, Elio Martusciello, Okapi, Roberto Bellatalla, Antonio Iasevoli, Sandro Satta, Alipio C Neto.
Ha collaborato con artisti e gruppi della ricerca artistica, tra cui: Marcello Sambati, Giovanna Summo, Fabrizio Crisafulli, Alessandra Cristiani, Pietro D’Agostino, Marco Giovenale, Mariangela Guatteri, Isabella Bordoni, Jennifer Scappettone, Andrea Cusumano, Teppei Nogaki, Jack McNamara.
E’ fondatore/co-fondatore di gruppi legati a pratiche eterogenee di scrittura/improvvisazione, come Opera Mutica, Xubuxue, Difforme Ensemble, Hapax.
Ha realizzato performance, installazioni e opere multimediali da La Vacuità Splendente – meditazioni coregrafico-sonore su opere pittoriche di Yu-ichi – a Sentire Offerente – eco-partiture per musica, danza, poesia e installazioni; da Linea che separa offrendo – opera fono-visiva ispirata a Dell’Aurora di Maria Zambrano – a Diaspore Diafoniche – quadri fono-poetici per persussion ensemble, improvvisatori e poeti migranti.
Ha partecipato a rassegne e festival in Italia e all’estero (Francia, Germania, Belgio, Austria, Spagna, Portogallo, Scozia, Inghilterra, Norvegia, Turchia, Marocco, Argentina, Messico). E’ docente percussionista dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma.

marco_ariano_03_low

In Ariano una quantità notevole di lavoro strutturale (e: sgretolante strutture) consiste nell’annuncio, nel gesto che pone, imposta un colpo, un fendente di bacchetta, che poi viene però trattenuto, ritratto improvvisamente: un colpo mancato. Anzi, in progress, mancante. Non escluso ‘per progetto’, ma sottratto nel suo prodursi, sottratto nel preciso istante in cui pure ne viene annunciata e quasi disegnata la necessità – dal moto delle braccia, dall’avviarsi o addirittura avventarsi del gesto.

(Marco Giovenale, Il colpo mancante negli esperimenti sonori di Marco Ariano, Il Verri n°54 – febbraio 2014)

marco_ariano_01_low

A questo geniale percussionista piacciono gli insetti. (…) Nei dodici brani del cd (che è accompagnato da un video) suona da solo e in collaborazione con dieci musicisti in ottima sintonia con lui.
Rumorismo pensoso, suoni persi ponderati, nessuna traccia cantabile, una versione originale, accattivante, laboratoriale dell’informale.

(Mario Gamba, Alias – Il Manifesto, 07 luglio 2012)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...